Infissi e serramenti per la tua casa: tutto quello che c’è da sapere per sceglierli al meglio

Quando si devono scegliere gli infissi e i serramenti per la propria casa non si deve compiere una scelta affrettata ma occorre tener presente tantissimi fattori per poter decidere al meglio. In questa mini guida ti sveliamo tutti i segreti sugli infissi e tutto quello che devi sapere per sceglierli con sicurezza all’azienda di Codroipo Serramenti Moretti.

I fattori di cui tener conto per scegliere gli infissi

 Il prezzo, certo, o la bellezza estetica: sono senz’altro fattori interessanti per decidere gli infissi ideali per la tua casa, ma non devono essere i criteri principali. Prima infatti vanno valutati i seguenti parametri:

  • Che caratteristiche possiede la struttura in cui abiti (palazzina, condominio, villetta singola etc.);
  • Dove abiti (città di mare, di montagna, pieno centro urbano, campagna, etc.);
  • Come è esposta la casa (ha molta luce, è sempre all’ombra, è umida, etc.);
  • Se la casa si trova in un luogo rumoroso o è immersa nel silenzio, in una zona tranquilla.

Questo perché le principali caratteristiche di infissi validi sono quelle di garantire isolamento termico ed acustico, evitando perciò ponti termici e sprechi in bolletta. Dopo che avrai valutato questo, potrai tener conto di materiali, funzionalità ed estetica.

In quanti tipi di materiali si possono trovare gli infissi

 Riguardo alla scelta dei materiali per i tuoi infissi, è bene che tu sappia che vi sono moltissime possibilità di realizzazione in tal senso. Puoi infatti optare per degli infissi in legno, o in alluminio o in pvc, o ancora preferire infissi con materiali misti quali alluminio e legno, legno e alluminio (non è la stessa cosa, e ti spiegheremo perché), pvc e alluminio. Cerchiamo di capire, in poche parole, le caratteristiche di ognuno di questi materiali.

Infissi in alluminio

Rappresentano senz’altro la scelta più funzionale e pratica. L’alluminio infatti dura tantissimo come materiale ed è resistente agli agenti atmosferici. Può essere impiegato anche per infissi molto ampi, poiché è molto leggero. È un materiale malleabile e non richiede grossa manutenzione. Se hai il dubbio che gli infissi in alluminio creino condensa: questo era vero fino a pochi anni fa, oggi invece vengono realizzati con taglio termico per evitare tale inconveniente.

Infissi in legno

Questi infissi sfruttano le ottime qualità isolanti termiche ed acustiche del legno, quando adeguatamente trattato. Sono anche i più belli esteticamente ed i più costosi. Vanno però curati con molta manutenzione, in quanto il legno subisce le aggressioni degli agenti atmosferici.

Infissi in alluminio/legno o legno/alluminio

 La combinazione di alluminio/legno o legno/alluminio non è casuale, ma si tratta di due tipologie differenti. La prima (alluminio/legno) ha una struttura in alluminio e copertura interna in legno. La seconda tipologia fa invece il contrario: struttura in legno e copertura in alluminio. I primi sono molto belli e hanno un’ottima resa, i secondi sono ancora più belli esteticamente ma meno funzionali e sicuramente abbastanza costosi.

Infissi in pvc

 Sono quelli che mettono d’accordo un po’ tutti: hanno infatti un costo accessibile, e allo stesso tempo garantiscono un buon isolamento acustico e termico, senza problemi di condense, e una bassa manutenzione. Possono anche essere combinati con l’alluminio, e in tal caso la durabilità salirà ancora di più, ed anche l’estetica ne guadagna.

Attenzione anche ai vetri: sceglierli doppi o tripli

Da non sottovalutare poi, a complemento degli infissi, una scelta che si rivelerà molto importante: i vetri. Questi infatti hanno un rilievo non indifferente nell’isolare termicamente gli ambienti. Dimentica il vetro unico, e decidi tra doppio o triplo vetro. Il triplo vetro costa di più, bisogna dirlo, ma offre anche un isolamento termico e acustico maggiore, a patto però che la tua casa sia già abbastanza isolata da questo punto di vista (cappotto termico, etc.), altrimenti non ne vale la pena. Meglio a questo punto optare per il doppio vetro.

E per il colore e l’estetica? Come fare?

Dopo che avrai pensato alla funzionalità e ai materiali dei tuoi infissi potrai dedicarti anche all’estetica e a quello che secondo te è il colore più bello e che si armonizza di più con il resto della casa. Se per tutte le stanze hai scelto dei colori chiari e pastello, ad esempio, devi essere consapevole che con degli infissi scuri andrai a creare un contrasto netto e prenderai spazio otticamente, mentre con degli infissi chiari creerai sensazione di ampiezza maggiore. Inoltre, tieni sempre conto dello stile di arredamento della tua casa: uno stile minimalista va a cozzare con infissi dal materiale e dal colore piuttosto impegnativo, e viceversa. Quando invece ancora non hai arredato casa, il consiglio è quello di procedere prima all’arredamento e solo successivamente alla scelta degli infissi, mai il contrario.

Prezzi degli infissi e bonus a disposizione

 Veniamo infine ad un argomento molto sentito da chi si accinge ad acquistare dei nuovi infissi corredati di vetri: il prezzo. Qui devi sapere che un range di buonsenso oscilla tra una spesa di 500 e 1.500 euro per ciascuna finestra. In questo costo abbiamo inserito non solo la qualità dell’infisso in sé, ma anche la qualità della messa in opera. Sai che quest’ultima incide per ben il 75% sul prezzo finale? Rivolgersi perciò a tecnici esperti del settore è fondamentale se non vuoi che la spesa per i migliori infissi che hai preso venga vanificata. Detto questo è anche vero che puoi usufruire dei bonus governativi messi a disposizione ogni anno per chi effettua lavori in casa e si accinge a cambiare infissi e serramenti. Le agevolazioni fiscali del Bonus Casa 2020 prevedono ad esempio una detrazione del 50% se si decide di ristrutturare la struttura in cui si vive (per un massimo di 96 mila euro). Vi è poi l’Ecobonus che interviene sul miglioramento energetica dell’immobile di almeno due classi, anche qui con detrazione del 50% delle spese sostenute. Per gli infissi le detrazioni si possono trovare all’interno del Superbonus 110%, e vanno affiancati ad altri lavori di miglioramento (ad esempio cappotto termico).